Mozione per far tornare la gestione del Teatro Civico alla Città

OGGETTO: Gestione del Teatro Civico – FA.MA. FANTASMA S.R.L.-

 

Il sottoscritto Consigliere comunale del Gruppo Consiliare della Lista Civica Nuova Tortona, nonché gli altri Consiglieri che sottoscrivono il presente documento, intendono proporre al Consiglio comunale la mozione secondo quanto di seguito specificato.
Premesso che    in data 27 giugno 2013 il Consiglio Comunale con delibera nr. 32, autorizzava il rinnovo della Concessione del servizio di gestione del Teatro Civico Comunale – periodo 2013-2016 – alla società FA.MA FANTASMA SRL, con sede in Voghera(PV) , ad un importo dell’affidamento, come già da contratto nr. 23242, (periodo novembre 2010-giugno 2013) di oltre 237.000 euro (IVA compresa).

Considerato che la maggior parte delle finalità dell’affido a predetta società sono vincolate a:

che l’Ente non dispone, nella propria dotazione organica, delle risorse umane necessarie e sufficienti per provvedere alla gestione diretta dei servizi e pertanto, risulta necessario rivolgersi al mercato;

fornire personale tecnico e di sala in occasione di spettacoli degli “Amici della Musica”, in base al calendario ed alle tariffe concordate;

fornire il personale tecnico e di sala in occasione di spettacoli della stagione progetto “Teatro-Scuola  Ragazzi e Giovani” in base al calendario e alle tariffe concordate;

organizzare e coordinare il calendario delle stagioni artistiche in modo da no creare sovrapposizioni e rendere l’offerta culturale presso il Teatro Civico di Tortona omogenea ed uniforme durante tutto il periodo della concessione;

coordinare le proprie iniziative con le altre iniziative sul territorio, con particolare attenzione a quelle ospitate presso il Teatro Civico nelle giornate riservate all’Amministrazione Comunale;

inviare inviti e e materiale pubblicitario ed intrattenere rapporti con la stampa locale per la presentazione/promozione degli eventi;

assumersi piena responsabilità della stagione artistica;

obbligo per il Concessionario di trasmettere per iscritto, ogni tre mesi, al Comune di apposita relazione sull’andamento della Gestione, compresa di dettaglio economico della gestione dei contributi economici ad essa concessi.

 

Ritenuto che l’attuale gestione “esternalizzata” del teatro Civico:

visti i rilevanti costi a carico del Comune;

visti gli ingenti contributi annuali stanziati dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona a favore della stessa;

visto che l’affido a privati ha causato  altresi’ il mancato e rilevante  Contributo Regionale,

visto il carico al Comune di Tortona delle utenze e di tutto cio’ che riguarda la gestione Straordinaria.

vista la continua e totale mancanza di rendicontazione dei contributi concessi alla gestione, nelle relazioni previste da contratto.

visto che le associazioni cittadine di volontariato e comunali, in molti casi per fruire del Teatro devono pagare un contributo rilevante.

Alla luce di quanto sopra, non risulta inoltre essere di particolare eccellenza e risonanza nel panorama culturale cittadino e soprattutto si evidenzia la carente sinergia con il mondo dell’associazionismo e delle scuole cittadine;

si impegna il Sindaco e la Giunta affinchè: 

In ragione dell’art. 9.3  e dell’art. 15 dell’allegato al Contratto nr. 02 “Capitolato d’oneri speciali” che enuncia:

“”Nel caso in cui il Concessionario trascurasse ripetutamente l’adempimento delle condizioni contrattuali, in modo grave e tale da ledere la fiducia nell’adeguatezza dei successivi adempimenti, il Comune potrà, di pieno diritto, senza formalità di sorta, risolvere ogni rapporto con il Concessionario stesso secondo le previsioni del seguente punto, a maggiori spese di questo, con diritto al risarcimento degli eventuali danni, procedendo all’incameramento della cauzione, fatto salvo il diritto di ulteriore rivalsa qualora il danno fosse di entità superiore.””

Venga avviata la procedura di risoluzione e/o recesso dal contratto

.

Tortona, lì 17 Novembre 2014